Michele Miglionico alla conquista della Cina

SHANGHAI - Il 27 maggio 2017 alle ore 19.30, in occasione dell’Italy Festival 2017 che si terrà nella splendida cornice di Jiefangbei Squ...

mercoledì 24 maggio 2017

Michele Miglionico alla conquista della Cina

SHANGHAI - Il 27 maggio 2017 alle ore 19.30, in occasione dell’Italy Festival 2017 che si terrà nella splendida cornice di Jiefangbei Square nel cuore della metropoli Chongqing (Cina), gli stilisti Michele Miglionico, Gai Mattiolo, Nino Lettieri, Giada Curti in rappresentanza dell’Alta Moda Italiana presenteranno le loro creazioni di Alta Moda, con la direzione del noto regista di eventi di moda e spettacolo a livello internazionale Alessandro Mazzini  della produzione Mazzini Eventi.

L’evento “Italy Festival 2017”, organizzato dal Comitato Amministrativo del CBD di Jiefangbei sostenuto dalla Camera di Commercio Cina-Italia, dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing e dal World Financial Center di Chongqing, è stato inaugurato il 17 maggio scorso e vedrà la sua conclusione il 27 maggio. Lo scopo di tale evento è quello di celebrare le eccellenze italiane nel campo del fashion, sport, design, enogastronomia, automotive, arte e musica.

Lo stilista Michele Miglionico in tale occasione presenterà 18 outfits, un’antologia delle sue collezioni total red,  quale omaggio alla Cina. Nella cultura cinese il colore rosso simboleggia la fortuna e la gioia, lo si trova ovunque durante la celebrazione del capodanno cinese, feste popolari, riunioni familiari, ed è associato al comunismo ed è il colore predominante della bandiera della Repubblica Popolare Cinese.

Tra le creazioni che verranno presentate all’evento “Italy Festival 2017” ci saranno anche quelle delle “Madonne Lucane” che raccontano il patrimonio artistico-culturale della sua terra di origine la Basilicata esaltando gli elementi del costume lucano, dell’artigianalità, della sacralità costruendo una connessione con il contemporaneo  ispirandosi alle Madonne venerate in questa terra e portate in processione, alle figure femminili e alla sua cultura popolare.

“Italy Festival 2017” è uno straordinario viaggio nell’eccellenze del Made in Italy, una vera passeggiata emozionale nello stile, tra tradizione, innovazione, modernità, contemporaneità e creatività italiana.

venerdì 19 maggio 2017

Idee per una festa di matrimonio trendy e low cost

BARI - Dalla scelta della location per feste più adatta al menù per il catering: consigli utili per organizzare una festa di matrimonio unica, senza spendere una fortuna.

Chi di noi, almeno una volta nella vita non ha sognato un matrimonio da favola? Questo dimostra come sempre di più, il momento delle nozze è quello in cui, soprattutto nella cultura italiana, si pensa in grande, senza preoccuparsi di badare a spese. Perché in uno dei giorni più importanti della propria vita, ci si può tranquillamente concedere uno sforzo economico maggiore, pur di rendere indimenticabile questo intenso momento. Ma è possibile realmente dare vita ad un matrimonio trendy ed allo stesso momento low cost, senza tralasciare alcun dettaglio e risparmiando? Certo che si, ed allora ecco quali possono essere i consigli ideali per organizzare delle nozze originali e fantasiose.

Per realizzare un matrimonio economico, ma davvero cool, intanto si può sfruttare l’ausilio di internet, navigando in siti dove sono presenti tante innovative soluzioni, riguardo l’affitto sala per feste, le partecipazioni, le bomboniere, il catering e finanche il viaggio di nozze. Fai quindi la scelta giusta, ordina online tutto quel che può servire, e affitta la giusta sala per la tua festa, e il risparmio è assicurato. Idee che possono tranquillamente essere concretizzate a un costo molto basso, senza per questo dire no ad una cerimonia di qualità.

Per realizzare un matrimonio economico, bisogna innanzi tutto partire da quella che è la lista degli invitati: più gente significa costi maggiori, ecco perché è fondamentale che venga stilata una lista che non superi le cento persone che sia al massimo dagli ottanta, alle cento persone, di cui, una parte verrà invitata al pranzo, solitamente le persone più care ed intime, ed i restanti partecipanti verranno ospitati in serata per il taglio della torta nuziale. Per quanto riguarda le partecipazioni, invece, possono tranquillamente essere realizzate fai da te, sfruttando il proprio estro e la fantasia. Si va dalle semplici partecipazioni cartacee, ai più tecnologici eventi realizzati su Facebook o su altri social dedicati. Anche le bomboniere possono essere realizzate in casa, utilizzando i più svariati materiali, preferibilmente riciclabili, decorati con le più svariate tecniche.

Per quanto riguarda gli addobbi floreali, tra cui il bouquet, si può risparmiare molto, utilizzando fiori di stagione e affidando le creazioni al proprio fiorista di fiducia. La musica, invece, può essere tranquillamente inserita su una pennetta usb, in modo da gestirla in proprio, senza rivolgersi a un deejay, che, di questi tempi, ha costi spesso proibitivi. Il catering, invece, può essere affidato a ditte specializzate che si occupano di grandi buffet, in modo da ottenere un ottimo rapporto qualità – prezzo nel servizio, ed evitare inutili sprechi di cibo. Infine, la fondamentale scelta del viaggio di nozze, che potrebbe essere tranquillamente inserito nella lista dei regali, rivolgendosi ad una specifica agenzia viaggi, in modo da rendere più agevole le scelte di chi decide di regalare agli sposi la luna di miele.

martedì 16 maggio 2017

Le Incanto Quartet omaggiano George Michael


Lino Sorrentino e Marina Avella hanno curato il look delle Incanto Quartet in occasione dell'uscita della cover del brano di George Micheal "Careless Whisper", che il gruppo ha reinterpretato maestosamente in una versione opera-pop!

Le Incanto Quartet sono quattro straordinari talenti che calcano le scene internazionali dal 2010 e vantano collaborazioni di altissimo livello quali Bocelli, Bolton, Seal e tanti altri.
Il video del brano è stato girato nella splendida cornice di Monte Castello di Vibio, cittadina medievale in provincia di Perugia e, in particolare, per le scene di maggior impatto hanno potuto usufruire di una location straordinaria quale il Teatro della Concordia, uno dei più piccoli teatri storici del mondo.

Costruito nel 1808, fu poi chiuso nel 1951 per inagibilità e riaperto nel 1993, dopo 42 anni di chiusura. Le emozioni che queste quattro soprano ci regalano con le loro voci vibranti sono evocative di atmosfere rilassanti e sofisticate, come i loro look.

Avvolte in elegantissimi abiti fascianti color oro, Lino Sorrentino ha scelto di raccogliere i loro capelli con delle acconciature che valorizzano la presenza scenica di queste speciali ed affascinanti interpreti. Per Laura Celletti chignon con riga centrale, per Claudia Coticelli un raccolto naturale alla Claudia Cardinale, per Rossella Ruini un raccolto hollywoodiano con onde naturali e per Francesca Romana Tiddi un raccolto light coi capelli lisci ad incorniciarne il viso. Il look è stato completato con un make-up dai colori intensi, con una bella nota di colore sulle labbra.


martedì 9 maggio 2017

Balmain Hair Couture, le ultime novità in tema di extention


La prestigiosa casa di moda Balmain Hair Couture disegna una linea tutta pensata per i capelli. Ne parlano due esperti dell'hairstyle, Roberto Carminati e Lino Sorrentino.

Quale sarà la tendenza dei capelli per l'estate 2017?
Care donne, sarà l'hair integration, un nuovo sistema coniato da Balmain Hair Couture in materia di extention per capelli. In questo modo sarà possibile soddisfare sia le esigenze di infoltimento, che quelle di cambio look con l'allungamento dei capelli, realizzando anche shatush senza bagni di colore o applicazioni di colori chimici sui capelli naturali.

Come funziona? 
Per ottenere un colore il più naturale possibile, l'hair integration si effettua con un'attenta valutazione del colore e delle zone della testa dove vanno aggiunte ciocche. Successivamente si passa ai tre sistemi di applicazione, ovvero clips, keratina e rings di silicone senza nichel, che evitano di far danno al capello e danno, al tempo stesso, un effetto naturale. 
Il tutto avviene mediante applicazione a caldo dei punti di keratina, che si fondono con i capelli naturali. La cheratina è realizzata appositamente per non danneggiare i capelli della cliente e donare l’effetto più naturale possibile. I punti vengono applicati fondendoli coi capelli naturali, mentre i rings di silicone vengono schiacciati a freddo. Con un'unica seduta di circa 35 minuti sarà possibile ottenere il risultato desiderato. Per la "manutenzione" del capello sarà possibile pettinarli con un'apposita spazzola, piatta con le setole, per poi raccoglierli in una coda bassa o in una treccia, prima di andare a dormire. 
Nel caso in cui si lascino sciolti, è preferibile adagiarli sul cuscino con un foulard di seta, onde evitare che si intreccino. 
I capelli andranno lavati rigorosamente sotto la doccia, (non con la testa capovolta nel lavandino!) per poi asciugarli come si preferisce. Con queste piccole accortezze, le hair integration potranno durare fino a centoventi giorni. Una novità è l'iconica ponytail dall'applicazione veloce ed immediata come indossata dalle splendide Kim Kardashian e Jennifer Lopez allo scorso red carpet del MET di New York.

martedì 18 aprile 2017

Gioco online, le “quote rosa” toccano il 33%

Il gioco d’azzardo diventa sempre più femminile. I recenti dati sul gambling sottolineano un rinnovato interesse da parte del gentil sesso, che mostra maggiore intraprendenza in un settore florido in Italia. A testimoniarlo in particolare l’online, con i casinò games che hanno visto un incremento di account di donne impegnate nel gioco.

A riferirlo una ricerca dell’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano, i cui risultati evidenziano la buona riuscita dell’offerta su internet delle aziende di gambling. In media il 2016 ha visto 3,4 milioni di giocatori al mese in rete, circa 300.000 in più rispetto a quanto osservato per il 2015. Di questi il 17% sono donne, con un segno positivo di due punti percentuali. Più di quanto possa sembrare a prima vista, considerando che l’online pare il mezzo del futuro. Le quote rosa all’interno del mercato dell’azzardo toccano il 33%, un terzo del totale. Certo un contributo più importante di quanto registrato per l’online, con le 420.000 slot machine distribuite sul territorio italiano in grado di attirare diverse giocatrici. Molto meno diffusa la passione per le scommesse sportive, che al maschile costituisce invece la prima alternativa alle macchinette.

Per quanto riguarda il profilo delle giocatrici, la maggior parte delle volte sono le casalinghe a scommettere. Diverse testimonianze riportano l’esperienza come frutto della routine, considerata noiosa e poco stimolante. Il 25% di chi effettua puntate è casalinga, la fascia più vicina al rischio di ludopatia. Non scherzano nemmeno studentesse e pensionate, il 17% del totale. La caratteristica comune è l’abbondanza di tempo libero a disposizione, oltre alla tendenza a rimanere isolati per almeno una parte della giornata. La motivazione che spinge all’azzardo può anche essere di matrice economica, nella ricerca di un’indipendenza o di un sostegno per lo stipendio insufficiente. Il vortice del gioco inizia in genere con qualche puntatina per sondare il terreno e provare il brivido, ma la prima vincita costituisce il momento spartiacque, dopo il quale riuscire a contenere l’importo di denaro da investire risulta complicato. Raramente poi si riesce a condividere il problema con amici e parenti, temendo la loro reazione. E trovare il brivido della scommessa richiede somme sempre più alte: in Italia si calcola che sono 1,2 milioni i giocatori affetti di ludopatia, 400.000 di sesso femminile.

Per quanto riguarda le specialità preferite, in cima alla lista rimangono le slot machine, sia nella versione live sia in quella online. Le slot machine sono il gioco da casinò che più di tutti si è evoluto nel corso degli anni, per tale motivo sono molto ricercate anche nella versione free, che consente di divertirsi senza spendere denaro. Per il resto la velocità di fruizione viene amplificata, con l’opportunità di vincere tanto in poco tempo. E un payout superiore, di solito fissato al 97%. Apprezzato anche il blackjack, sebbene si possa giocare solo nei casinò terrestri e non nei vari centri scommesse. In leggero calo invece il poker, nonostante il ruolo di giocatrici del calibro di Annette Obrestad e Vanessa Rousso nella diffusione del Texas Hold’em. Quest’ultimo è però gioco molto tecnico che richiede un’applicazione non sempre concessa dagli scommettitori di entrambi i sessi, spesso portati a scegliere giochi più immediati. In ripresa invece i giochi da lotteria, Superenalotto e Gratta e Vinci su tutti. Difficile immaginare dove arriverà il gambling con lo sviluppo dell’online, ma di sicuro continuerà ad attrarre la curiosità delle giocatrici.

martedì 11 aprile 2017

Eleonora Mazzotti: un nuovo appuntamento attende l'artista

MILANO - E' il nuovo talento femminile della musica italiana: Eleonora Mazzotti. Dopo il successo della sua partecipazione alla serata benefica “Diabetes in Music” (a Cesena) e in attesa delle prossime date europee dello spettacolo teatrale “In A Better World”, è stata scelta per aprire il concerto di Andrea Mirò del 13 aprile a Ravenna. L'appuntamento è salle ore 21.30 presso l'Osteria Passatelli Mariani Lifestyle. La cantante ravennate si esibirà accompagnata al pianoforte da Luca Bombardi, proponendo alcuni suoi pezzi tratti dal suo primo Ep “Battiti”, oltre naturalmente la sua “Among The Waves In The Sky”, singolo attualmente in radio e disponibile negli store on-line. Il brano, tema portante del docu-film “Tra le onde, nel cielo” di Francesco Zarzana, sta ottenendo dei buoni riscontri da parte del pubblico e della critica.

martedì 4 aprile 2017

'Roma Fashion Week', Carol Cordella presidente di giuria


ROMA - Roma Fashion Week 2017,  uno degli eventi più importanti nel panorama della moda italiana. Tre giorni di moda, bellezza ed alta sartoria, firmati Cordella.

L’evento, patrocinato tra gli altri dall’Ambasciata Russa, rappresenta anche lo strumento per la diffusione della cultura del Made in Italyproprio nel paese delle “Stelle” del Cremlino insieme a Paesi quali la Bielorussia, Romania, USA,Francia, Giappone, Ucraina e Kazakistan. Un evento dal respiro internazionale con la partecipazione 20 stilisti top che domineranno le sfilate con le loro creazioni.

La fashion stylistsalentina Carol Cordella, direttrice dell’International Cordella Fashion School di Lecce, sarà presidente della giuria, una commissione composta da circa 120 giovani stilisti,provenienti da diversi paesi, esperti del settore italiani e russi. Per la sezione fotografia in giuria è presente il Fashion Photographer Mauro Lorenzo.

Un doppio appuntamento interesserà la scuola Cordella, emblema dell’alta sartoria nel mondo,  il 05 aprile la stylist Carol sarà coinvolta in prima persona in un workshop legato alle tendenze del Made in Italy.

Il giorno 06 aprile a sfilare saranno invece i giovani stilisti allievi della scuola Cordella. In passerella la collezione dell'Istituto con capi inediti, che sfileranno per la prima volta dopo essere apparsi su diverse riviste di moda newyorkesi.

“Onorata di essere stata nominata presidente di giuria – commenta Carol Cordella – l’invito che rivolgo a tutti i giovani stilisti della mia scuola e non solo, è di vivere la Fashion Week di Roma come un’opportunità di crescita imperdibile, un’occasione per confrontarsi con altri professionisti e una vetrina in cui mostrare le proprie attitudini e capacità, ma senza mai dimenticare l’umiltà e la consapevolezza che non bisogna mai smettere di apprendere e crescere”.

venerdì 24 marzo 2017

Le Deva: ''Ecco la nostra nuova identità''

MILANO - Sono conosciute come le “ragazze de L’amore Merita”, brano che ha avuto un grande successo raggiungendo il traguardo del Disco d’oro e ottimi riscontro di pubblico sui social con più di 3 milioni di visualizzazioni del videoclip. Oggi le quattro artiste Greta, Roberta Pompa, Verdiana e Laura Bono hanno deciso di unirsi sotto un unico nome: LE DEVA.

La scelta di questo nome è molto significativa per le quattro ragazze e inquadra il cuore di tutto il progetto: “I DEVA sono spiriti della natura appartenenti alla mitologia di diverse culture, dalla greca all'indiana. – raccontano Greta, Roberta Pompa, Verdiana e Laura Bono – in particolare sono noti i DEVA dei quattro elementi, pilastri portanti dell'Universo. Il richiamo al brano “L'origine” -secondo singolo che abbiamo proposto con altrettanti importanti risultati- nel cui video abbiamo impersonificato i 4 elementi della natura così come il richiamo all'Universo femminile che nella canzone viene celebrato, è stato immediato.

Inoltre DEVA inizia con la ‘D’ di donna, ed è composto da 4 lettere, richiamo simbolico ai noi quattro” LE DEVA sono attualmente in studio di registrazione e stanno ultimando il loro primo album insieme, atteso per la primavera. Sotto la consulenza artistica di Zibba ed insieme alla squadra di lavoro che le ha lanciate sul mercato con L'AMORE MERITA, le ragazze sono pronte ad una nuova avventura.

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2012