Le Deva: ''Ecco la nostra nuova identità''

MILANO - Sono conosciute come le “ragazze de L’amore Merita”, brano che ha avuto un grande successo raggiungendo il traguardo del Disco ...

venerdì 24 marzo 2017

Le Deva: ''Ecco la nostra nuova identità''

MILANO - Sono conosciute come le “ragazze de L’amore Merita”, brano che ha avuto un grande successo raggiungendo il traguardo del Disco d’oro e ottimi riscontro di pubblico sui social con più di 3 milioni di visualizzazioni del videoclip. Oggi le quattro artiste Greta, Roberta Pompa, Verdiana e Laura Bono hanno deciso di unirsi sotto un unico nome: LE DEVA.

La scelta di questo nome è molto significativa per le quattro ragazze e inquadra il cuore di tutto il progetto: “I DEVA sono spiriti della natura appartenenti alla mitologia di diverse culture, dalla greca all'indiana. – raccontano Greta, Roberta Pompa, Verdiana e Laura Bono – in particolare sono noti i DEVA dei quattro elementi, pilastri portanti dell'Universo. Il richiamo al brano “L'origine” -secondo singolo che abbiamo proposto con altrettanti importanti risultati- nel cui video abbiamo impersonificato i 4 elementi della natura così come il richiamo all'Universo femminile che nella canzone viene celebrato, è stato immediato.

Inoltre DEVA inizia con la ‘D’ di donna, ed è composto da 4 lettere, richiamo simbolico ai noi quattro” LE DEVA sono attualmente in studio di registrazione e stanno ultimando il loro primo album insieme, atteso per la primavera. Sotto la consulenza artistica di Zibba ed insieme alla squadra di lavoro che le ha lanciate sul mercato con L'AMORE MERITA, le ragazze sono pronte ad una nuova avventura.

martedì 21 marzo 2017

Ivanka Trump, un ufficio per lei alla Casa Bianca

di REDAZIONE - Ivanka Trump, la figlia prediletta del presidente, avrà presto un ufficio nella West Wing della Casa Bianca, oltre all'accesso alle informazioni classificate e ad un telefono governativo. Lo riportano alcuni media Usa. Ivanka non dovrebbe assumere incarichi formali e non verrà pagata.

In questo modo però sarà più vicino al marito, Jared Kushner, consigliere senior del suocero-presidente. E potrà continuare ad esercitare dietro le quinte la sua influenza sul padre, oltre a sfruttare le sue doti comunicative, come si è visto nella recente visita della cancelliera tedesca Angela Merkel, quando è stata vista seduta al suo fianco.

giovedì 16 marzo 2017

Moda: Michele Casto cerca stilisti emergenti pugliesi per l'evento "Rome Shooting Days" dell'1 e 2 aprile 2017

Dal Salento a Roma, passando da Firenze e Vienna: per Michele Casto si aprono le porte della capitale dove l’Art Director leccese dirigerà, i prossimi 1 e 2 aprile Rome shooting days, due giorni di shooting fotografici con protagonista la moda, concepito per valorizzare ed esaltare il made in Sud ed in particolare il Salento e la regione del tacco d’Italia. Una due giorni intitolata Roma Shooting Days e dedicata alle creazioni sartoriali di giovani stilisti tra i più rappresentativi del Mezzogiorno, provenienti da Puglia, Campania e Molise, indossate da modelle professioniste che, immerse nel naturale via vai della movida capitolina, permetteranno la realizzazione di un servizio fotografico che unirà la bellezza delle collezioni all’affascinante sfondo della città eterna. Una passerella naturale con il pubblico romano a fare da scenario e al contempo da spettatore.
Ad affiancare Michele Casto, un fotografo brindisino, impegnato ad immortalare le opere di veri e propri artisti della moda, tra i quali Sara Carlino di Parabita (Le), Leonardo Ligorio di Taranto e la molisana Valentina D’Angelo in arte Blue Valentine ed un cast di talenti della passerella in continua evoluzione, con l’Art Director ancora impegnato a selezionare quanti stilisti emergenti pugliesi vorrano partecipare proponendo la propria candidatura all’indirizzo mail thenewfashionstyle01@libero.it
Il professionista leccese, reduce dalla fortunata esperienza presso l’”Istituto Italiano di Cultura” a Vienna all’interno di palazzo Sternberg, dove in qualità di regista, lo scorso 12 gennaio, ha diretto l’evento “Abiti ad arte” con 9 stilisti italiani che hanno proposto il loro lavoro, fatto di abiti completamente handmade, dal bozzetto fino alla realizzazione del capo, prosegue così il suo percorso personale come Direttore Artistico nel mondo della moda e non solo. 
L’esperienza di Roma, alla quale seguiranno altre importanti tappe, rappresenta per Michele Casto una nuova sfida personale e comunque un nuovo tassello nella lunga carriera dell’Art Director originario di Racale (Le), dove sin da quando era bambino ha coltivato sogni artistici. Laureato presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce nel 2004, ha approfondito le sue capacità nel campo della scenografia e del body painting. Ad oggi resta, almeno in Puglia, il primo ad aver portato sul palco di un evento, una vera e propria esibizione di body painting. Ha collaborato con il docente della cattedra di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Lecce Franco Del Vecchio nella realizzazione della “Puglia in miniatura” presso Fasanolandia, nella città della Selva. Ha lavorato per diverse compagnie teatrali e di danza della provincia di Lecce e Taranto. Con la maturazione artistica si è cimentato nella organizzazione di eventi: nel 2007 ha organizzato la manifestazione d’esordio “Art Days”, evento dedicato all’arte e a tutte le sue forme, con danza, musica, cabaret e moda contando oltre 5000 presenze. A questo sono seguiti eventi come “La Notte Bianca Racalina”, appuntamenti in locali e collaborazioni in manifestazioni di Piazza. Ma risale all’agosto 2011 la prima edizione di “Moda nel Salento” (inizialmente nota come “Miss Moda nel Salento”), nato come concorso di bellezza e in seguito divenuto un evento dedicato alla moda e alla bellezza, che unisce in un'unica manifestazione moda, musica, danza e spettacolo per creare momenti di suggestione e divertimento. La manifestazione, ormai giunta alla sua 7° edizione, vanta la collaborazione di vari artisti salentini e non e l’attenzione di media nazionali. 
Il percorso artistico di Michele Casto è oggi rivolto alla promozione del made in Sud su scala nazionale e anche internazionale come già capitato nell’ottobre del 2016 a Firenze, in occasione della X Edizione della “Florence Biennale” nella prestigiosa location della Fortezza Da Basso, nota per ospitare ogni anno l’evento Pitti moda.
"La mia base operativa resta il salento" ha dichiarato Michele Casto, che ha iniziato il suo cammino nel suo territorio ed è qui che vuole continuare a lavorare "Tutte le iniziative nelle quali sono coinvolto nascono qui. Ho potuto contare sul sostegno dei commercianti locali e grazie alle opportunità che il territorio mi ha offerto in tutti questi anni ho sviluppato le mie conoscenze e capacità nel settore moda, puntando alla promozione delle creazioni di stilisti salentini da lanciare a livello nazionale e internazionale senza mai lucrare su nessuno di loro".

mercoledì 15 marzo 2017

Eleonora Mazzotti: il 17 marzo la prima tappa del suo tour europeo

MILANO - Mentre si gode il successo, anche radiofonico, di “Among The Waves In The Sky” Eleonora (Mazzotti) riprende il tour europeo di “In A Better World”, spettacolo teatrale scritto e diretto da Francesco Zarzana, che il 17 marzo farà tappa a Palma di Maiorca (Spagna) e il 19 marzo a Tours (Francia). Lo spettacolo è sostenuto dal progetto europeo LADDER (Local Authorities as Drivers for Development Education and Raising Awareness) che prevede la presenza di ben 26 partner e 20 associati, provenienti da 18 Paesi dell’Unione Europea e 17 extra UE. “In A Better World” miscela racconti, musica e canzoni in un linguaggio universale che è quello dell’arte, attraverso il quale si racconta ciò che succede attorno a noi: dalla storia di una migrante arrivata in Europa tra le poche superstiti di un barcone e che è stata testimone di tragedie e disperazione attorno a sé, agli occhi di una giovane ragazza che vuole dare il proprio contributo per rendere questo mondo migliore, alle visioni poetiche di chi affida ai versi la volontà di dare al pubblico strumenti per una attenta riflessione. Sul palco, insieme a Eleonora, ci saranno Elena Polic Greco e Fabiana Spoletini nella data francese e sempre Elena Polic Greco con Valérie Marie per quella spagnola. Eleonora sarà protagonista di emozionanti momenti musicali e canterà naturalmente anche l'incantevole “Among The Waves In The Sky” che, lo ricordiamo, è anche tema portante del docu-film “Tra le onde, nel cielo” sempre diretto da Francesco Zarzana.

lunedì 13 marzo 2017

La primavera si colora con la nuova linea di Sarah Chole

di MARCO MASCIOPINTO - La primavera di Sarah Chole è ricca di suggestioni, ispirazioni, stili diversi, perfetti per una donna dalle mille personalità, una cosmopolita che ama viaggiare nel mondo: un mood che oscilla tra Italia e Messico e crea un melting pot audace, che si fa notare. La collezione comprende capi adatti alla vita di tutti i giorni, jeans skinny, bluse, gonne a tubino, molto versatili, da indossare anche la sera.

I colori sono delicati, perfetti per la primavera, come rosa, bianco, azzurro, ma non mancano tocchi forti di rosso, oro, nero, champagne. Non esistono capi banali, ogni dettaglio è curato nel minimo particolare. Un'alternanza tra casual e elegante che si rivela vincente: i jeans si abbinano al soprabito lucido, pratico ma trendy, la classic t-shirt bianca è arricchita da stampe e dettagli couture e si indossa con la gonna a vita alta rosso intenso, l'intramontabile maglia a righe si rinnova in versione crop top ed è stilosa con una gonna asimmetrica. Abiti a rete e gonne con spacco di stampo militare si alternano a pantaloni in felpa decorati da paillettes per una femminilità versatile. La primavera è tempo di cerimonie e Sarah Chole pensa alle grandi occasioni con eleganti abiti da cerimonia, maxi-dress floreali dal sapore romantico per uno stile più tradizionale, jumpsuit rosse con spalline a catena per stupire con classe.

L'abito da party più trendy si ispira all'eleganza degli anni '50, con scollo a cuore e una vaporosa gonna di tulle. D'estate il mood metropolitano del brand si tinge di mare, con la capsule marine e una selezione di abiti dal sapore gypsy. La campagna è stata realizzata dal fotografo di fama internazionale Joseph Cardo e vede nuovamente protagonista la brand ambassador Melissa Satta.

domenica 12 marzo 2017

Ivanka Trump, aumentano le vendite della linea d'accessori

NEW YORK - Le vendite della linea di accessori e abiti di Ivanka Trump volano, nonostante gli inviti a boicottarla online. "Da febbraio abbiamo registrato alcune delle settimane migliori in termini di vendite nella nostra storia", afferma Abigail Klem, che ha assunto le redini del gruppo quando la figlia del presidente ha lasciato l'incarico per trasferirsi a Washington.

E i dati sembrano confermarlo. Secondo Lyst, il sito inglese che vende migliaia di marchi, le vendite dei prodotti Ivanka Trump sono salite fra gennaio e febbraio del 346%.

L'aumento potrebbe essere legato al crescente interesse del pubblico per la famiglia Trump: il balzo di febbraio coincide con il primo mese alla Casa Bianca di Donald Trump, durante il quale Ivanka ha partecipato a incontri di alto profilo.

"Spotlight": l'Austria, la moda e il Salento nel terzo documentario del regista Adriano Dagnello

L’Austria, la moda e il salento. Un connubio che si intreccia in “Spotlight”, il terzo documentario diretto dall’attore e conduttore televisivo brindisino Adriano Dagnello in qualità di regista.

L’opera del brindisino racconta l’evento internazionale "Stilisti Italiani a Vienna", dove professionisti salentini della moda selezionati fra i professionisti emergenti del panorama nostrano, si sono distinti proponendo abiti della proprie collezioni nel corso di una iniziativa prestigiosa, promossa ed ospitata sul palcoscenico della sede dell’Ambasciata Italiana a Vienna.

Il documentario di Dagnello, immerso nel contesto internazionale di una manifestazione unica nel suo genere, assume, quindi, la forma di simbolo artistico dell’eccellenza e della capacità degli stilisti pugliesi, protagonisti che si sono distinti sia all’interno che all’esterno della propria regione di appartenenza, a cominciare dal direttore artistico della stessa, Michele Casto, di Racale (Le), scenografo ed organizzatore di eventi, esperto in sfilate di Moda, impegnato a promuovere in esse sia il suo territorio che gli artisti che operano in esso.

Accanto a Casto si sono espressi gli stilisti Luigina Epifani, Federica Gatto e Sara Carlino di Parabita (Le), Roberta Bellavista di Taranto, Leonardo Ligorio di Martina Franca, la Make-up Artist Cosima De Felice in arte Mimì di Grottaglie (Ta), la modella Giorgia Cimbasso di Gallipoli (Le), giovanissima, già pluripremiata e rappresentante della Puglia a Miss Mondo Italia. Oltre alla Cimbasso, hanno calcato la scena modelle italiane e straniere, professioniste ed emergenti come Eleonora Eutizi, Valentina Ciarfuglia, Valentina Blandino, Vanessa Lewis e Viktoriia Rudycheva, mentre è da segnalare la presenza della stilista Valentina D’Angelo, titolare del brand Blue Valentine. 
In Spotlight, più in generale, si racconta la moda italiana messa in luce nella meravigliosa cornice della Capitale Austriaca. Stilisti Italiani a Vienna è stato infatti preceduto e seguito da una serie di shooting fotografici a cura della fotografa Adriana Biasco di Lecce, sia all’interno della struttura dell’Ambasciata Italiana a Vienna, che in location prestabilite di questa città dal fascino antico, nota per essere stata sede di famiglie regali, re, principi e principesse che hanno cambiato la storia dell’Europa. Nel documentario sono presenti scene inedite di alcuni luoghi simbolo della Capitale Austriaca e dell’interessante Madame Tussaud’s, il Museo delle Cere che fa capo alla Direzione Centrale di Londra ed ha innumerevoli sedi nei principali centri urbani turistici del Mondo, dando spazio sia a celebrità internazionali che a personaggi dello spettacolo della nazione ospitante.
Il lavoro di montaggio del documentario è a cura della Turi Digital Video di Andrea Turi. I documentari di Adriano Dagnello, fra cui “Spotlight”, saranno disponibili sia su Internet on Demand che su TRM Network quale frutto di collaborazione tra Dagnello e la redazione di Lecce, diretta dal noto giornalista Flavio De Marco.

"'Spotlight’, Riflettore, è un titolo denso di significato" ha dichiarato Adriano Dagnello "perché rimanda alle sfumature luminose di ambizioni e professionalità che si sono incontrare per realizzare l’esclusivo evento di Vienna. In questo lavoro ho avuto modo di conoscere le storie di stilisti, modelle ed operatori del settore che pur presentando una formazione eterogenea condividevano la forte motivazione di realizzarsi in un settore altamente competitivo come quello della moda. L’occasione per girare ‘Spotlight’ si è presentata dopo aver conosciuto Michele Casto durante le riprese di un programma televisivo. In quel frangente mi ha parlato della trasferta in Austria e dell’evento ‘Stilisti Italiani a Vienna’. Ho ritenuto fosse l’occasione giusta per raccontare l’esperienza di chi come lui è stato capace, partendo dal suo paese, di affermare la propria professionalità all’estero. In effetti la componente pugliese nell’evento viennese è stata assolutamente maggioritaria, a dimostrazione del fatto che il nostro territorio è dotato di notevoli risorse e competenze".

venerdì 10 marzo 2017

Manuela Padoan pubblica ‘Viola’, il suo inno contro la violenza sulle donne

DI REDAZIONE - S’intitola ‘Viola’ il nuovo singolo di Manuela Padoan, cantante musicoterapeuta ex finalista di Castrocaro che, in questo nuovo singolo, ha scelto di lanciare un messaggio di coraggio e speranze per tutte quelle donne che lottano, tutt’ora oggi’, difronte la violenza degli uomini. Il brano contenuto nel suo ep d’esordio intitolato “Mille fiori…mille colori” e arrangiato da Hedu Ebling, racconta con drammatica intensità una storia di violenza fisica. L’album d’esordio di Manuela è stato registrato tra marzo e maggio 2016, raccoglie 6 tracce che sono una prima presentazione dell’artista. In ogni traccia Manuela racconta di sé e del suo modo di vivere, divertendosi e provocando a cambiare il proprio punto di vista, per provare ad andare oltre e, chissà, magari vedere anche qualche sfumatura o colore in più affrontando temi forti, come la violenza e il rispetto alla diversità. In tenera età si avvicina alla musica: nell’estate del 2011 è stata finalista della 54esima edizione di Castrocaro Festival, andata in onda e in diretta su Rai Uno, con la cover di Mina “Vorrei che fosse amore”. Nel 2012 si è qualificata tra i dieci finalisti al ProVoice festival con il suo brano inedito “Mille fiori…mille colori”. Lavorando assieme ad alcuni musicisti professionisti e all’arrangiatore Edu Hebling, ha realizzaro il suo primo ep, in uscita il 7 Luglio 2016, e presentato nel Giardino della Biblioteca di Montecchio Maggiore (Vi) per la Rassegna Palco Libero in Città. Nelle sue canzoni sceglie di affrontare temi forti e importanti come il rispetto di sé e della diversità. Crede fortemente nelle potenzialità terapeutiche della musica, della voce e della scrittura autobiografica. Con il suo lavoro, sia di cantautrice che di musicoterapeuta, si impegna attivamente nella terapia, nell’educazione e nella cura dell’altro, dall’infanzia all’età adulta.

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2012