mercoledì 16 marzo 2016

Moda: Nardelli (Liu Jo Luxury), le aziende del gioiello e dell'orologio abbandonate dallo Stato Italiano a Baselworld, la fiera più importante per il settore a livello mondiale

BASILEA - "Le aziende italiane del gioiello e dell'orologio sono totalmente abbandonate dallo Stato italiano a Baselworld 2016, il più importante salone mondiale del lusso e dell’orologeria in programma da domani al 24 marzo in Svizzera a Basilea. E' triste constatare che anche quest'anno paesi come Francia, Germania, Cina e Giappone organizzino attività a supporto delle imprese in fiera attraverso gli omologhi del nostro ICE (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane) e che l'Italia non faccia nulla."

Non usa mezzi termini l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury (www.liujoluxury.it) Bruno Nardelli a Basilea a margine della conferenza stampa inaugurale della più importante fiera mondiale del lusso.

"L'ICE - continua Nardelli - supporta efficacemente tanti settori ed anche quello della gioielleria in occasione di alcuni appuntamenti internazionali con la fiera di Honk Kong ma dimentica colpevolmente un appuntamento come Basilea.

Gli imprenditori non chiedono soldi o finanziamenti ma azioni di supporto al Sistema Italia del settore che oggi è trattato come il brutto anatroccolo. Un sistema imprenditoriale fatto di Pmi che qui si scontra con i giganti del settore supportati efficacemente dai propri Paesi.

E' paradossale che in contemporanea a Cannes al Mipim, la più importante fiera delle costruzioni e del real estate, ci sia una grandissima rappresentanza istituzionale ed anche stand istituzionali di promozione di progetti imprenditoriali e che parallelamente il nostro settore non sia proprio considerato. Se la gioielleria è supportata in qualche occasione, l'orologeria è totalmente fuori dai radar del supporto all'internazionalizzazione.

Mi attiverò affinché Assorologi - continua Nardelli, che fa parte del consiglio direttivo dell'associazione delle imprese del settore- chieda formalmente un intervento del Ministero dello Sviluppo Economico. Mi auguro che il Vice Ministro al Commercio Estero Ivan Scalfarotto, che già nei primi giorni con il nuovo incarico sta dimostrando grande sensibilità a favore delle imprese, intervenga a supporto del settore. In gioco non sono solo le nostre imprese ma migliaia di posti di lavoro tra diretti ed indotto.

E' importante un piano organico a supporto del settore che riesca a tenere dentro appuntamenti italiani come quelli di Fiera di Vicenza e del Tarì e le grandi fiere internazionali come Baselworld."

Con quasi tre milioni e mezzo di pezzi venduti tra orologi e gioielli negli ultimi 10 anni Liu Jo Luxury è il caso di successo più clamoroso nel mondo dell’orologio e del gioiello fashion italiano. Un brand che si è imposto tra un pubblico vasto quanto competente, mantenendo stile, proprietà e management italiani.

La brand extension nata dalla partnership tra il brand d'abbigliamento LIU•JO (www.liujo.it) e la Nardelli Luxury presenterà le nuove collezioni di orologi da donna e da uomo a Baselworld 2016(hall 1.2 – stand E05 ). 

Le novità andranno a completare la ricca offerta sviluppata dalla Nardelli Luxury per Liu Jo Luxury. Costituita nel 2006, la società è cresciuta a ritmi esponenziali diventando una delle poche realtà imprenditoriali italiane a operare nel settore del fashion a livello internazionale. Liu Jo Luxury, infatti, ha sempre visto crescere il suo fatturato con costanti performance positive. Nel solo mercato italiano il brand è presente in più di 1600 punti vendita.

Le collezioni di gioielli ed orologi presentate in Svizzera da Liu Jo Luxury fanno parte di un concept più ampio, che abbraccia tutto l’universo Liu Jo, presente in 45 paesi e in 3 diversi continenti, Europa, Africa e Asia, a grazie a una rete distributiva che conta 320 punti vendita monomarca e oltre 5000 multibrand nel mondo. Numeri che raccontano la sfida di un marchio in continua espansione.
Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando - come evidenzia la stampa di settore - il caso più studiato nelle università italiane.

“Baselworld – dichiara l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli - per noi rappresenta la tappa più importante della nostra strategia di internazionalizzazione, che vede il brand riscuotere sempre maggior interesse nei principali mercati sulla scia del successo riscosso da Liu Jo prima in Italia e poi all’estero. I mercati a cui puntiamo di più sono Europa, Medio Oriente e Cina”

L’azienda, unica realtà del settore, dal 2014 promuove con il Comitato Leonardo (www.comitatoleonardo.it) un Premio di laurea, che coinvolge giovani studiosi, laureati o laureandi in una ricerca sugli stili di consumo e i bisogni del cliente del fast fashion, individuando le leve di comunicazione e di marketing più efficaci. La cerimonia di assegnazione dei premi si è svolta il 7 marzo a Roma al Palazzo del Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica e del Ministro per lo Sviluppo Economico Federica Guidi.

0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2012