martedì 25 ottobre 2016

La Lucca di Puccini

Lucca vanta un patrimonio culturale vasto e decisamente eterogeneo, in grado di far gola ai cultori delle più disparate arti, dal cinema al fumetto. Oggici soffermiamo sul rapporto della città con la musica classica, in particolare sul suo stretto legame con uno dei suoi esponenti più prestigiosi, Giacomo Puccini, l’illustre compositore toscano, a cui la città diede i natali nel dicembre del 1858.

Quello che è considerato uno dei maggiori operisti della storia trascorse buona parte della sua vita nella “Città Bianca”, lasciandole in eredità numerose testimonianze di grande pregio, oggi custodite da istituzioni pubbliche e private, che ne preservano orgogliosamente la memoria. Uno dei luoghi più significativi su questo fronte è di certo il seicentesco Teatro Comunale del Giglio, ovvero uno dei teatri più antichi d’Italia, in cui Puccini mise in scena alcuni dei suoi più grandi capolavori. Per la gioia di chi sta valutando l’idea di prenotare un hotel a Lucca nei prossimi mesi, il 25 novembre verrà inaugurato il terzo appuntamento con iLucca Puccini Days, ovvero la migliore occasione per scoprire l’affascinante struttura in questione. Sino all’8 gennaio sarà possibile assistere a un buon numero di spettacoli dedicati al Maestro, che coinvolgeranno musicisti e artisti di fama internazionale. Se le scorse edizioni hanno vantato nomi come Nicola Paszkowski, Cristina Mazzavillani Muti, Peppe Servillo, Fiorenza Cedolins e Elisabetta Salvatori, quest’anno sarà la volta di artisti del calibro di Peter Guth, l’Orchestra della Toscana, l’Ensemble Berlin e la grandiosa Budapest Gypsy Symphony Orchestra. I biglietti del festival sono già in vendita e possono essere prenotati on line, mandando un’email a biglietteria@teatrodelgiglio.it, o telefonicamente, chiamando lo 0583 465320.

Oltre al Teatro del Giglio, vi è un’altra tappa fondamentale dell’itinerario pucciniano di Lucca: il Museo Puccini, l’iconico complesso museale che valorizza le dimore e i luoghi connessi alla vita di Giacomo Puccini. Più precisamente, si tratta di una vera e propria casa museo composta da ben sette sale espositive, che compare anche fra le 10 tappe cruciali consigliate da Expedia a chiunque intraprenda un viaggio in città. Visitando la struttura – gestita e curata dall’Associazione Lucchesi nel Mondo – si può entrare in contatto più intimamente con la figura del musicista, grazie alla presenza di spartiti, lettere, fotografie, manoscritti e oggetti a lui appartenuti, che ne ricostruiscono l’evoluzione umana e artistica.

Non bisogna dimenticare che la nobile tradizione musicale di Lucca affonda le sue radici anche nei lavori di altri grandi musicisti di spicco, come Francesco Geminiani, Luigi Boccherini, Alfredo Catalani e Gaetano Luporini, a cui la città rende periodicamente omaggio con altre iniziative di notevole interesse.

0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2012