Sarai, la giovane promessa della musica italiana pubblica il nuovo singolo ''Ci hai perso tu"

Con la sua voce potente, ricca di colori e sfumature Soul, la talentuosa cantautrice Sarai torna a far battere i cuori degli ascoltatori a r...

martedì 23 febbraio 2021

Sarai, la giovane promessa della musica italiana pubblica il nuovo singolo ''Ci hai perso tu"


Con la sua voce potente, ricca di colori e sfumature Soul, la talentuosa cantautrice Sarai torna a far battere i cuori degli ascoltatori a ritmo della sua musica: “Ci hai perso tu” (The Bluestone Records/Believe Digital) è il suo singolo di debutto solista, disponibile in tutti i digital stores.

Il brano, scritto dalla stessa artista durante la sua permanenza nella vivacissima Repubblica Dominicana, è il primo in lingua italiana ed è il frutto di una delusione d’amore, una delusione che, invece di trasformarsi in una ballad malinconica e strappalacrime, fa centro con un ritmo incalzante, che trasforma la rabbia in grinta e la frustrazione in carburante per ricominciare a vivere.

«”Ci hai perso tu” – dichiara Sarai - è una canzone che ho scritto durante l’anno che ho vissuto nella Repubblica Domincana. Racconta una relazione finita, che faticavo ad accettare come tale. Scriverla mi ha aiutato ad "aprire gli occhi", a metabolizzare tante cose che il mio cuore non mandava giù e spero possa fare lo stesso con le persone che l’ascolteranno, portando in loro la serenità di cui si ha bisogno per andare avanti, per proseguire nel meraviglioso cammino della vita».

Ad accompagnare il brano, il videoclip ufficiale, diretto da Elena Tittarelli che riconduce, attraverso una serie di splendide immagini, al significato del testo, invitando l'ascoltatore ad immergersi in un contesto audiovisivo che ha come obiettivo finale la trasformazione, una metamorfosi liberatoria che può avvenire soltanto incanalando le esperienze negative in un oceano di vita, speranza ed energia.

Giovane, bella, determinata e con una vocalità che rapisce sin dal primo ascolto, Sarai è una giovane leonessa della musica del Belpaese, che dopo l’esperienza in qualità di frontwoman e seconda chitarra nella band punk-rock Four Vibes ed un anno vissuto nella Repubblica Dominicana, torna con questo suo primo progetto solista, nonché primo in lingua italiana, che mette in luce non soltanto le sue capacità da autrice, ma anche quell’urgenza espressiva e quel desiderio di trasformare le negatività della vita in punti di forza, tipici delle grandi artiste.

mercoledì 17 febbraio 2021

Iravox torna con un nuovo singolo: ''Canto la libertà e la voglia di evadere''


Artista eclettica e originale, Lorena Violetta Asaro, in arte Iravox, torna sulla scena musicale con il nuovo singolo 'Come i delfini', incluso nel suo prossimo disco di inediti 'Controluce' (The Singles Collection). L'album racchiude tutti i brani usciti dal 2014 al 2021 e cinque bonus tracks, tra le quali anche la tanto attesa versione remix di PICCOLE DONNE, la cui uscita è prevista per i primi di aprile 2021. La produzione è affidata, come sempre, alle mani sapienti del maestro Danilo Bajocchi che nell'arrangiamento di Come i delfini crea atmosfere magiche, sondando mondi musicali fantasiosi e sognanti.

Iravox, oltre alla canzone stessa, firma anche la regia ed il montaggio del suggestivo videoclip nel quale l'artista dialoga con la persona amata attraverso uno specchio magico. Da un angolo remoto e meraviglioso del mondo, un uomo è pronto a ricevere i suoi messaggi attraverso lo specchio d’acqua del mare.

Chi è Lorena Asaro e come è arrivata la scelta del nome Iravox ?

Lorena Asaro è il "deus ex machina" che sta dietro ad Iravox, il burattinaio che muove i fili di questa esperienza musicale ma anche visuale. Infatti io ideo e creo tutti i videoclip, le fotografie, le copertine, le video-interviste, i promo, il sito e quant'altro contribuisca allo sviluppo del mio progetto artistico. Il nome d'arte Iravox nasce da un concerto durante il quale cantai una canzone dal titolo "Ira". Scesa dal palco molte persone iniziarono a salutarmi dicendo "ciao Ira"! Mi sembrò subito un nome adattissimo al mio carattere ed alla mia personalità, così aggiunsi il suffisso -vox per dare una connotazione musicale al nome e fu così che nacque Iravox.

Artista eclettica, siamo abituati a vederti in versione più “dark”, hai nuovi brani in lavorazione?


Io ed il mio produttore artistico, Danilo Bajocchi, stiamo ultimando PICCOLE DONNE REMIX, dalle sonorità sicuramente più “dark”, rispetto alla delicatissima GOCCE DI SPERANZA e alla sognante COME I DELFINI. Sarà un remix molto moderno, mitteleuropeo, Trance, ispirato ai remix dei grandi producer olandesi. Dunque suoni nuovi, contemporanei e cantato del brano quasi integrale. E’ un pò come se fosse una versione alternativa di PICCOLE DONNE, ma molto ballabile.

Sei anche professionista dell’immagine, Visual-Artist e hai realizzato tutti i tuoi videoclip. Quali sono le tue fonti di ispirazione? Hai realizzato video anche in collaborazione con altri artisti?

I videoclip che ho ideato e creato, spesso li ho realizzati con l’ausilio della tecnica di “green-screen” e di un manichino sul quale faccio la messa a fuoco per poi sostituirmici. L’ispirazione arriva spesso da fonti artistiche, dopo aver letto un libro, dopo aver visto una mostra di pittura, dopo aver visto un film al cinema, per esempio. Mi ispirano anche molto le bellezze artistiche delle città d’arte, i palazzi, le architetture, mi attrae sia l’antico che il moderno. Il concept che sta alla base de IL CIELO IN UNA STANZA di Iravox è proprio la FAGOCITAZIONE DELL’OPERA D’ARTE COME ATTO PRIMORDIALE DELLA CREAZIONE ARTISTICA, ovvero durante la sua vita l’artista si ciba di opere d’arte, le introietta, le sublima e poi le ributta fuori, creando una nuova opera, filtrata dalla propria sensibilità artistica.

Come vedi la ricerca del successo, l’ambizione può avere un’accezione positiva?

Io credo che l’ambizione, quando è sana e non scivola nell’ossessione, sia importantissima perché è il motore che ti spinge ad andare avanti, anche quando hai “tutto il mondo contro”, quando le delusioni si sommano e diventano mille. Io sono una persona molto ambiziosa ma metto sempre l’unicità del mio prodotto artistico al centro di questa mia grande ambizione, non metto mai me stessa. E’ fondamentale che la persona ambiziosa abbia sempre qualcosa da esprimere, qualcosa da comunicare, una propria visione della vita, una propria poetica, un proprio sound, se si parla di ambizione nel campo musicale. Chi vuole emergere solo per diventare famoso e poi si riduce a ripetere ciò che altri gli dicono di dire, diventa solo una “marionetta famosa”.

Come i Delfini, il tuo ultimo brano, di cosa parla?

Da un angolo remoto e meraviglioso del mondo, un uomo è pronto a ricevere i messaggi d’amore della sua amata, attraverso lo specchio d’acqua del mare. Paesaggi sconfinati di natura incontaminata e landscape mozzafiato fanno da cornice ad un avvolgente gioco di lens-flare, musica, magia e passi di danza. Le anime dei due protagonisti si ritroveranno unite per sempre, anche se i loro corpi sono molto distanti. Lontani ma collegati spiritualmente, proprio grazie all’arte e alla forza dirompente della natura.

Io e Danilo Bajocchi in questo ultimo singolo abbiamo preso per mano gli ascoltatori e li abbiamo condotti in un viaggio che soddisfa il bisogno universale odierno di evadere, uscendo da casa e volando via insieme al vento in massima libertà, come fanno i gabbiani che si librano sul mare o i delfini quando giocano nell’acqua.

Progetti futuri?

Moltissimi! Tra aprile e marzo 2021, uscirà LP CONTROLUCE in CD fisico e racchiuderà tutti i singoli di Iravox, usciti dal 2014 ad oggi. Un nuovo singolo a fine marzo, un singolo estivo con un featuring importante e, prestissimo, arriverà anche un libro thriller, scritto da me e da Danilo Bajocchi. Ci sarà da divertirsi!




lunedì 8 febbraio 2021

Like a Nova, tra ironia e leggerezza nel nuovo singolo ''Ballo da sola''


Dopo una gavetta da musicista e cantante in diverse formazioni italiane, la partecipazione a The Voice of Italy 2016 nel Team Pezzali ed i due featuring con il celebre rapper Ioria nel 2020 – “Too Much” e “Sient a Me” -, Like.a.Nova, pseudonimo di Noemi Castagnanova, cantante brindisina, che fa il suo debutto solista con il singolo “Ballo da sola” (Red Owl Management/Visory Records/Thaurus).

Il brano, scritto dalla stessa cantautrice e prodotto da Daniele Bleedz, cattura sin dal primo ascolto, grazie ad un ritmo trascinante ed alla voce della talentuosa artista pugliese. Una voce avvolgente, calda, profonda, ricca di ritmo e colori, una voce che giunge all’anima sin dalle prime note, nei toni bassi e che entusiasma senza riserve quando si schiude, potente ma raffinata, nel ritornello. Ritornello che ripete più volte la frase «non so mai perché», fulcro del pezzo, volta a spiegare come ci si sente quando una storia finisce, quando crescono in noi malinconia e ricordi di momenti, situazioni e dettagli sfocati, senza essere a conoscenza del reale motivo per cui questo accade.  “Ballo da sola” si articola su una scrittura che lascia poco spazio all’immaginazione e trasporta l’ascoltatore nel racconto di una storia d’amore che è si giunta al termine, ma lo fa con quel tocco di ironia e leggerezza, elementi in grado di far sorgere un sorriso sulle labbra.

«”Ballo da sola” – dichiara Like.a.Nova – è nata nell'agosto del 2020 da un’idea del producer Daniele Bleedz, un professionista che stimo molto. Quando mi ha inviato una bozza del sound, avevo già chiara in mente la melodia terminata e le parole si sono praticamente materializzate sulla carta, senza darmi il tempo di rifletterci su. Questo brano parla di me e mi mette completamente a nudo, spogliandomi da uno status che non mi appartiene e mi ripara delle mie fragilità».

Perché dalle negatività occorre trarre forza, dalle difficoltà opportunità, dal dolore desiderio di riscatto e dall’amore, proprio così come dev’essere, un sentimento puro, che regala energia vitale; un sentimento da cui però non si deve dipendere, bensì vivere a pieno, cogliendone ogni meraviglioso aspetto per migliorarci, giorno dopo giorno. Un sentimento che, prima di donare ad altri, dobbiamo imparare a donare a noi stessi, per brillare di luce propria. Il brano sarà accompagnato dal videoclip - diretto da Domenico Apruzzo - in uscita nelle prossime settimane. 

martedì 2 febbraio 2021

Chiara Crystal pubblica il nuovo singolo ''Gola'': ''Adesso guardo al futuro con positività''

 


Gola la vedo come una sorta di canzone/medicina, che può essere “ingerita” o meglio ascoltata quasi come “dose di coraggio” per ritrovare l’alba, la luce dopo aver guardato in faccia le proprie difficoltà e, di conseguenza, noi stessi''. Sono le parole della cantante Chiara Crystal, che ci presenta il suo nuovo singolo 'Gola', prodotto dal noto Maestro e produttore Adriano Pennino. Il brano rappresenta una sorta di rinascita per la giovane milanese, un nuovo inizio dopo un periodo difficile e delicato della sua vita.

Chiara Patalano, in arte Chiara Crystal, è una giovane artista campana di 25 anni (cantante, pianista, autrice e compositrice) che nel 2019 si è diplomata anche in danza moderna ed allo stesso tempo studia anche Psicologia all'Università dove è prossima alla laurea.


Chiara, partiamo da 'Gola'. Come nasce?

Il brano nasce con l’esigenza di buttar fuori e raccontare un momento di disagio vissuto sulla mia pelle, in prima persona: si intitola “Gola” e ha visto l'inizio della straordinaria collaborazione artistica con il Maestro Adriano Pennino, il quale ha curato gli arrangiamenti del pezzo.  “Gola“ è la sintesi in chiave minimalista di “Un nodo alla gola”, ed è un mix di elementi autobiografici, come ho già premesso, con elementi della tradizione musicale italiana ed anche elementi più elettronici e moderni che si sono armonizzati nella composizione e nell'arrangiamento.

Il brano ha un titolo diretto soprattutto perché fa riferimento alla mia esperienza personale: parla di attacchi di panico e della ricerca di luce, anche nell’ombra dei nostri fantasmi. Ed è stato composto proprio cosi: “una notte, in un momento di difficoltà, mi risuonava nella mente questa melodia, con la voglia di buttare fuori ciò che sentivo e, allo stesso tempo, la voglia di superare questo momento a tutti i costi”.

Qual è il messaggio che vuoi mandare? 

Il messaggio che voglio che tanto che arrivi, è quello di vivere le difficoltà come segnale che deve spingerci a ricercare ciò che siamo, ad avere coraggio e forza di volontà per riuscire a sentire ciò che di bello c’è nelle nostre vite, senza aspettare che “la paura finisca prima che sorge il sole”.

Che rapporto hai con la moda?

Adoro la moda, mi piace sempre ricercare cose nuove ed informarmi sulle ultime tendenze. Anche nel videoclip di “Gola” ho cercato di indossare abiti particolari e che mi rappresentassero: date un’occhiata al video.


Qual è il tuo stile?

Il mio stile è molto condizionato dalla musica che ascoltavo da bambina, unito alla mia musica: amo molto indossare gonne, giacche in ecopelle, jeans e pantaloni a vita alta, camicie a quadri a volte, top attillati, ma amo molto il glam e tutto ciò che “luccica”. Insomma, sono un bel mix tra anni 90 ed il Glam.

Chi è adesso Chiara? 

Chiara adesso è soprattutto Chiara Crystal: una ragazza semplice da un lato ed una piccola artista dall’altro. In qualsiasi cosa che faccio, dal vestirmi, al comunicare, ai rapporti con gli altri, ci vedo arte. Mi sento molto più forte e sicura di me rispetto al passato, guardo al futuro con positività e punto a realizzare i miei sogni.

Cosa speri per il tuo futuro?

Non credo tanto nella speranza, credo nell’impegno e nella volontà, nei sogni, nella creatività che possono far realizzare i miei obiettivi, sia musicali sia personali. Vedo un futuro in una grande città, pieno di musica e di successo, anche personale. Sarò troppo pretenziosa? Magari il tempo ce lo dirà.



Le proposte Calzedonia per San Valentino, e non solo


Romantiche, ma anche ironiche e divertenti, sono le proposte che il marchio di legwear dedica alla festa degli innamorati. Cuori, frasi d'amore e naturalmente il colore che meglio rappresenta la passione, il rosso, animano calzini e collant pronti a diventare un fashion must che strizza l'occhio al romanticismo.

I calzini corti di cotone o spugna, grandi protagonisti dei look homewear e tra le grandi rivelazioni e tendenze dell'ultimo anno, celebrano l'ascesa dello stile ugly sporty. Con i sandali in primavera, con le sneakers chunky o con gli stivaletti bassi, le calze sportive sfidano l'estetica classica diventando un essential per tutte le donne.

Il pattern cuori in versione micro e macro e il tag AMORE all over sono le proposte funny che Calzedonia dedica alle trendsetter più spiritose.

Raffinato e grazioso è il modello con stampa a cuoricini, impreziosito da un romantico bordino ondulato; il brand pensa anche alle ragazze che il vero amore non l’hanno ancora incontrato: per loro, due proposte divertenti che sbeffeggiano in modo simpatico la “singletudine”, le scritte pop “SINGLE, I DON’T CARE” e “PLEASE, NEXT!” sono perfette per celebrare le donne forti e sicure di sé!

Tra le altre novità, il collant velato elegante, raffinato e versatile, viene impreziosito da una stampa floccata AMORE e dai simboli Q cuori e K picche; più chic e modaioli, sono i collant con la riga posteriore in cui si alternano cuori e pois e la retina 40 denari con motivo rombi a pois e cuoricini. Una pioggia di cuori decora il grande classico rivisitato dal motivo plumetis e per chi invece, non rinuncia ai dettagli ricercati, Calzedonia propone il collant effetto longuette ornato da alcuni cuoricini rossi.

Da suggerire come regalo o da auto regalarsi celebrando l’amore per sé stessi, la capsule dedicata a San Valentino, sarà l’accessorio perfetto per donare un pizzico di romanticismo ad ogni look.

martedì 26 gennaio 2021

Rosmy, un inno alla libertà nel nuovo singolo 'Controregola'


Da venerdì 29 gennaio su tutte le principali piattaforme digitali e in rotazione radiofonica “Controregola”, (Universal Music), il nuovo brano della cantautrice lucana Rosmy, che anticipa il suo nuovo progetto discografico in cui, rimanendo fedele alla propria identità artistica, continua la sua evoluzione musicale con un nuovo sound. Il brano scritto dalla stessa Rosmy è prodotto da Cristian Milani.

Considerata come una delle più interessanti e promettenti cantautrici del panorama musicale italiano e contemporaneo Rosmy, al secolo Rosamaria Tempone, attraverso “Controregola” porta l’attenzione sulla tematica della libertà, valore universale imprescindibile, componente fondamentale di ognuna delle nostre vite.

“In questo momento delicatissimo e di continue restrizioni, “Controregola” vuole essere un inno alla libertà - dichiara Rosmy – un invito a non dimenticare la bellezza della spontaneità agendo sempre nel rispetto altrui. il brano, infatti, cita e ripensa Kant secondo cui la libertà non è il non avere regole, ma è la determinazione di agire nel rispetto e nel buon senso comune”

Una melodia avvolgente scandita dal dolce suono di un pianoforte si unisce perfettamente allo spirito rock di Rosmy che con la sua voce intensa e profonda è in grado di toccare le corde dell’anima, regalandoci ancora una volta emozioni allo stato puro. La canzone è una fresca esplosione di elementi diversi in cui sfumature pop e rock s’intrecciano in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente, ben rispecchiando l’evoluzione in corso della cantautrice.

Attraverso “Controregola” Rosmy dimostra ancora una volta di essere un talento estremamente versatile in grado di intercettare le tendenze del momento, proponendosi in una chiave sempre attuale e rinnovata, spaziando agilmente tra diversi generi e stili musicali, senza dimenticare la sua forte vocazione cantautorale.

Artista poliedrica che si è distinta per il suo impegno nell’affrontare con la musica tematiche sociali importanti, il percorso musicale come cantautrice di Rosmy inizia nel 2016. Con il brano “Un istante di noi”, si aggiudica il Premio Mia Martini 2016 e il premio FIMI “Miglior brano radiofonico”. Con il singolo “Inutilmente”, è stata finalista al Premio Lunezia 2018. A gennaio 2019 esce il suo album d’esordio “Universale”. Dopo aver conquistato il primo posto nella tappa di Pistoia è arrivata in Finale a Sanremo Rock 2019 con il brano “Addormentarsi insieme”, esibendosi con una band tutta al femminile al Teatro Ariston di Sanremo. “Fammi credere all’ eterno” è il brano che vede Rosmy tra i protagonisti nella tappe di Jesolo e Mestre del FestivalShow, il festival itinerante dell’estate italiana e a Faenza al M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti). Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, è protagonista del video di “Fammi credere all’ eterno”, premiato alle “Giornate del Cinema”, per l’idea originale e definito “Short Music Movie”. Nello stesso anno, Rosmy in veste di attrice recita nel docufilm “Donne Lucane” di Nevio Casadio e il suo brano “Ho scelto di essere libera” è parte della colonna sonora. Grande successo il suo omaggio a Mango nel programma “L’anno che verrà” su Rai 1 prima sua esibizione live del 2020, impreziosita dall’orchestra diretta dal Maestro Palatresi. A giugno 2020 esce “Ho tutto tranne te”, brano che ha riscosso interesse da parte di stampa, tv e radio, grazie al testo che evidenzia l’importanza del volontariato e della solidarietà, con l’intervento nel video dei City Angels Italia e il Patrocinio della Regione Lombardia. Gennaio 2021, distribuito da Universal Music esce “Controregola” il nuovo singolo.

venerdì 22 gennaio 2021

Alviero Martni 1A Classe, la nuova collezione tra eleganza e bellezza

 


Per la nuova collezione primavera estate 2020/21 Alviero Martini 1A Classe si ispira a La La Land e crea la linea colorata 1C Love. Pensata in numerosi modelli come la shopping bag, la borsa tre tasche, lo zainetto - la linea 1CLOVE è l'accessorio minimal ma elegante per affrontare la stagione calda con lo spirito giusto. Con toni cipria e rosa e cuori rossi e bianchi, la capsule è realizzata interamente in tessuto stampato a scacchiera ed è impreziosita dai lingotti in metallo oro chiaro che dominano luminosità e freschezza all'accessorio. 

Super fashion, romantica e raffinata, farà sicuramente tendenza per le amanti del brand. 

giovedì 21 gennaio 2021

Federica Marinari: è online il videoclip del suo nuovo singolo 'Dimenticato (mai)''


E' online da oggi il videoclip di “Dimenticato (mai)” (etichetta discografica Dischi Dei Sognatori, distribuzione Artist First), nuovo brano di Federica Marinari, con cui la cantautrice e interprete toscana ha vinto Area Sanremo Tim a dicembre 2020. Il singolo - già disponibile in digitale (ascolta qui) - sarà in rotazione radiofonica a partire da domani, venerdì 22 gennaio.

Federica racconta così il suo nuovo lavoro: "dal primo ascolto mi sono da subito ritrovata ed immedesimata nelle parole di questa canzone. "Dimenticato (mai)" è una ballad moderna in cui le strofe più urban si aprono ad un inciso memorabile ed emozionante. Il testo, attraverso tante immagini quasi cinematografiche, parla di una storia tra due ragazzi, anzi, dalla prima storia, quella che rimarrá sempre dentro ovunque si andrá e chiunque si incontrerá nella vita.”

Il brano è stato scritto da Omankati, Andrea Amati e Gioele Di Tommaso, prodotto artisticamente da Sabatino Salvati. Mixato da Sabatino Salvati presso Up Music, mastering a cura di Marco D’Agostino. Al singolo ha partecipato Nicola Oliva alle chitarre acustiche ed elettriche.



Federica Marinari - toscana, classe 1993 - sin dall’età di 16 anni inizia a partecipare a diverse competizioni a livello locale, nazionale e soprattutto internazionale: Russia, Polonia, Bielorussia, Ucraina, Lituania e Moldavia sono alcuni dei paesi che hanno fatto da palcoscenico alle sue esibizioni canore in concorsi di altissimo livello. Nel 2014 la partecipazione televisiva a "The Voice", talent targato Rai Due, esperienza importante per elaborare più consapevolezza ed esperienza. Nel 2015 esce il suo primo singolo “Una Vita Senza Me”. Sono anni difficili, di crescita e di formazione. Allo stesso tempo, anni pieni di energia per Federica, che sta trasformando la sua passione per la musica in un vero e proprio lavoro. Nel 2016, il suo primo tour live. Con il singolo “Una Vita Senza Me” partecipa alla XXesima Edizione del Premio Lunezia arrivando in finale e ottenendo una forte riscontro dal pubblico. Nello stesso anno, viene invitata come ospite speciale in Spagna all’evento culturale italiano Passione Italia. Nel 2017, ancora all’estero, Federica vola a Singapore per un concerto al Rotary Club Singapore. Poco dopo in Sardegna porta la sua musica all’evento Jaguar e Land Rover. Il 2018 è un anno importante per Federica: apre il concerto di Francesca Michelin a Pisa e poi la partecipa al programma Amici di Maria de Filippi. Nel 2019, dal desiderio di ringraziare personalmente e di vedere negli occhi tutte le persone che con amore l’hanno sostenuta quando era dentro alla Scuola di Amici, nasce lo Strade Tour: una serie di mini-live per le strade delle città più importanti d’Italia. Nel 2020 ha iniziato a lavorare senza sosta al suo debutto discografico, il primo album vedrà la luce a breve.  A dicembre 2020 Federica vince Area Sanremo Tim con il brano “Dimenticato (mai)”.