lunedì 4 maggio 2015

Sposarsi sul mare: una scelta da vivere all'aria aperta

Il matrimonio sul mare è una buona scelta come location per le nozze: sinonimo di vacanze, di serate in spiaggia a guardar le stelle, di una chitarra e tanti amici intorno a stonare le canzoni, il mare è vivere all'aria aperta, tanti pensieri felici, primi amori e nozze a piedi nudi.

Sia nel caso in cui si voglia di celebrare il rito civile (o simbolico) sulla spiaggia, sia che la spiaggia sia solo la scenografia del ricevimento, l'abito deve essere morbido e il tessuto superleggero. Sì allo chiffon, alle garze impalpabili, alla seta grezza, al cotone e al lino finissimo. Perfetto in lungo o corto, l'importante è lasciarsi conquistare da un modello non statico, dalle linee sinuose, con le spalline sottili o addirittura le spalle scoperte (per la chiesa c'è sempre la stola in velo multistrato, un coprispalle o un cache-coeur dello stesso tessuto del vestito). Decisamente sconsigliati i dettagli floreali sull'abito e la presenza di troppi cristalli (con la luce del sole, l'effetto è da palla stroboscopica).

Per quel che riguarda l'hair styling, vi è il probabile fattore "vento". Per non rischiare, meglio puntare sui capelli sciolti (freschi di piega), oppure su un semiraccolto che lasci le ciocche libere di muoversi con la brezza marina. Le acconciature più elaborate rischiano di non arrivare al taglio della torta. 
Riguardo gli accessori, il tema marino si presta a infinite interpretazioni di stile con cui giocare, mischiando luce, tonalità tenui, declinazioni d'azzurro e colori caldi. Dopo aver pensato ai bijoux, è bene non sottovalutare l'argomento "scarpe". Se non si va in spiaggia, sono perfetti i sandali con tacco a stiletto o le open toe, ma se prima o poi i piedi sprofonderanno nella sabbia, decisamente più pratica (e originale) l'alternativa di sandali gioiello ultra-flat.

Essendo un matrimonio a tema, anche gli invitati sono pregati di non discostarsi dallo stile. No alle fantasie floreali e alle linee geometriche (sono ammesse solo righe navy), no ai colori freddi. 
Tra le location sul mare, è consigliabile un hotel con terrazza panoramica vista mare, oppure un ristorantino di pescatori sul molo, allestito con tavoli sparsi lungo la banchina. O ancora, per un matrimonio da vip, ville e palazzi con attracco privato, da raggiungere in barca o con taxi boat dedicati agli ospiti.

Per quel che riguarda, infine, il menù da scegliere, non può che essere a base di pesce: finger food e antipasti di mini-fritti al cartoccio (apprezzati da tutti, non solo dai più piccoli), risotto ai frutti di mare, linguine all'astice, pesce spada ai ferri, tagliata di tonno e carpaccio di marlin (in onore di Ernest Hemingway e de "Il vecchio e il mare") sono solo alcuni dei deliziosi spunti possibili. Pensate sempre a un'alternativa per chi non ama il pesce, per gli inviati celiaci e per le amiche in gravidanza. 

0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2012