domenica 23 settembre 2018

Push up: come sfruttarlo al meglio per valorizzare il seno



Che sia abbondante o piccolino il seno è da sempre uno dei punti di forza di ogni donna. Valorizzare al meglio le proprie forme non è sempre semplice, soprattutto in particolari occasioni, come ad esempio quando si deve indossare un abito trasparente, o con una profonda scollatura, ma anche quando ci si veste in modo casual. Fortunatamente le aziende che producono lingerie hanno creato innumerevoli modelli di push up, fra cui il reggiseno push up invisibile, anche senza spalline, ideale da indossare sotto ogni capo per valorizzare al meglio qualsiasi tipologia di decolté.

A cosa serve un reggiseno push up

Questo tipo di reggiseno ha una funzione essenziale: sollevare e sostenere il seno. Grazie ai push up questo rende possibile valorizzare anche un seno molto piccolo, o che non si sostiene al meglio da solo. In commercio sono disponibili anche dei push up senza spalline, o in modelli a fascia push up, che possono essere indossati anche sotto le scollature più profonde, o con gli abiti senza spalline oggi tanto di moda. Questi modelli consentono di sostenere e valorizzare al meglio il seno, senza che si noti in alcun modo la presenza del reggiseno, evitando così pessime figure. Nascondere un reggiseno non è sempre così semplice, soprattutto quando si ha la necessità di indossare un capo che sia in grado di sostenere al massimo il seno. Spesso infatti i reggiseni contenitivi e con il massimo sostegno sono molto ampi e ben evidenti. I push up invece basano la loro struttura sulla presenza di coppe preformate e di un ferretto che sostiene i seni da sotto, in modo da rendere meno visibile “l’impalcatura”.

Come scegliere il push up giusto

Perché un push up svolga al meglio la sua azione è essenziale acquistarlo della misura corretta per la dimensione e la forma dei seni. In commercio ne esistono diversi modelli, come ad esempio i reggiseni push up e super  push up Yamamay. Stiamo parlando di modelli adatti anche a chi indossa una coppa A o a chi ha invece i seni leggermente più abbondanti. L’ampia offerta consente di trovare il modello giusto da abbinare ad ogni tipo di abbigliamento. Se infatti la taglia è la prima caratteristica da considerare, si deve poi anche valutare il colore e lo stile del reggiseno. Per un abito elegante, come ad esempio nel caso del giorno del matrimonio, scegliere un push up a fascia può essere l’idea migliore; se invece si deve indossare il reggiseno sotto una maglietta per una giornata al mare, allora meglio prediligere i modelli più sbarazzini, in materiale elasticizzato dalle fantasie bizzarre.

Il miglior push up

Visto che possiamo trovare diversi modelli di reggiseno push up, il migliore in assoluto è quello che sostiene al meglio il seno e che non si fa notare al di sotto del nostro abbigliamento. La scelta poi dipende anche dalle preferenze di chi lo deve indossare. Se nella maggior parte dei casi questi reggiseni mostrano un rigido ferretto sotto il seno, se ne trovano anche alcuni privi di ferretto, con le coppe più rigide che svolgono il “lavoro” di sostegno. Oppure ce ne sono modelli basic, di colore neutro, ideali anche sotto una camicia totalmente trasparente. Conviene fare delle valutazioni che riguardano i propri gusti personali.

0 commenti:

Posta un commento

 
Design by Unicorn Sites | BARI | Copyright © 2017